CAN bus, CANOpen, SAE J-19392018-12-06T16:02:06+00:00

CAN bus, CANOpen, SAE J-1939.

CAN bus, CANOpen, SAE J-1939: sono bus e protocolli di comunicazione utilizzati nei sistemi di bordo di veicoli ed in automazione.

CAN bus

Controller Area Network è un bus utilizzato sui veicoli (automobili, mezzi di trasporto, macchinari, imbarcazioni, ecc.) per permettere la comunicazione tra differenti periferiche dotate di microcontrollore, senza bisogno di un computer host. Progettato per funzionare anche in ambienti fortemente disturbati dalla presenza di onde elettromagnetiche, il CAN bus viene usato ad esempio nelle automobili, per permettere alla centralina di dialogare con la sonda dei gas di scarico, o con la centralina ABS.

Sviluppato nei primi anni ’80 dall’azienda tedesca Robert Bosch GmbH, il protocollo bus CAN è stato rilasciato ufficialmente nel 1986, mentre il primo veicolo con sistema di cablaggio multiplex basato su CAN è stato immesso sul mercato nel 1991. Il bus serial multi-master Controller Area Network si è affermato per la sua robustezza, per l’immunità ai rumori elettromagnetici (dovuta alla sua natura differenziale e ai meccanismi di sicurezza del dato integrati) e per la capacità di abilitare la connessione di diversi punti. CAN bus può essere utilizzato fino ad 1Mbps di velocità sino a 40 metri di distanza, ma con velocità di trasmissione più basse può coprire distanze anche superiori ad 1Km.

Resco ha esperienza diretta nella progettazione e realizzazione di prodotti CAN bus, per comunicare con periferiche esterne ed ottimizzati per l’applicazione specifica.

CANOpen

CANOpen è un protocollo di comunicazione basato su CAN bus e utilizzato in automazione per definire un meccanismo standard di scambio di informazioni. Questo permette l’interoperabilità tra prodotti di fornitori differenti. Secondo lo standard ISO/OSI, CANopen implementa gli strati superiori o uguali al livello di rete (a partire dal III livello).

I protocolli di comunicazione supportano la gestione della rete, il monitoraggio dei dispositivi e la comunicazione tra i nodi, oltre alla segmentazione/desegmentazione dei messaggi, mentre per il protocollo di basso livello solitamente si utilizza il Controller Area Network (CAN) o CANopen implementati su ulteriori device.

CANOpen aggiunge alla robustezza e flessibilità del CAN bus un formato condiviso di scambio dei dati. Nei dispositivi CANopen deve essere implementato un dizionario degli oggetti, che consentirà di effettuare la configurazione del dispositivo e la successiva comunicazione. I protocolli di comunicazione CANOpen vengono usati ad esempio dalla centralina di controllo di un braccio robotico per dialogare con tutti i motori e i sensori in modo da effettuare il movimento desiderato.

Resco ha esperienza diretta nella progettazione e realizzazione di prodotti CANopen ottimizzati per l’applicazione specifica.